Cerca

Cerca

Ultimi post

Ultimi post

Tutti i post
Categorie

Categorie

La storia dell'albero di Natale: tra tradizione e leggenda

Il primo vero albero di Natale fu introdotto dalla Duchessa di Brieg nel 1611. Secondo la leggenda, la donna aveva già fatto adornare il suo castello per i festeggiamenti quando si accorse che un angolo era rimasto completamente spoglio. La duchessa ordinò quindi che un abete del giardino del castello venisse trapiantato in un vaso e portato in quella sala.

 

Perché proprio un abete vi starete chiedendo. Bè, questo albero sempreverde ha da sempre rappresentato un simbolo di vita e di fortuna. Anche i Romani - torniamo sempre a loro - erano soliti regalarsi un rametto di questa pianta come augurio di buona fortuna alle calende di gennaio.

In Italia la prima ad addobbare un albero di Natale, nella seconda metà dell’Ottocento, fu la regina Margherita lanciandone la moda in tutta la penisola. Nella tradizione milanese l’albero di Natale si prepara il 7 dicembre festa dedicata al patrono Sant’Ambrogio; mentre a Bari è allestito il giorno di San Nicola ovvero il 6 dicembre.

 

Una curiosità: sai che l’albero più grande al mondo si trova in Italia ed è proprio un abete? Si tratta dell’albero di Gubbio e con 10 euro si può anche adottare una delle tante luci che lo adornano ogni anno!

Post correlati